tortino

03 ott Tortino delicato di alici, miglio e finferli

Non è che io vada matta per i funghi, ma se si tratta dei finferli appena raccolti in montagna che dire, sono proprio una delizia preziosissima. Questa varietà di miceti vanta una varietà incredibile di nomi a seconda delle regioni: cresta di gallo, galletto, gallinaccio, oregìne, margherita nel biellese e in Valle d’Aosta o anche Galluccio nel Molise e fìnferlo nel Trentino e a Trieste. Hanno un bel colore giallo oro o aranciato, che ben simboleggia l’arrivo dell’autunno ed hanno un sapore molto delicato

Per cucinarli una parte li ho utilizzati per un risottino, mentre con l’altra ho preso ispirazione dalla food blogger Gatto Ghiotto, che ha pensato ad una ricetta semplice e perfetta, nel mio caso modificata senza glutine. Il risultato? Talmente buona da aver dovuto tenere via una fettina con la forza, solo per poterla fotografare con la luce giusta.

 

tortino

Questa ricetta è estremamente semplice e completa, specialmente dal punto di vista nutrizionale perché il pesce azzurro è ricco di omega 3 (dagli effetti benefici sul cuore e la circolazione in generale abbassando il livello di colesterolo) e macronutrienti come potassio e fosforo , i finferli di fibre e sali minerali (potassio, fosforo, rame e selenio), il miglio ha proprietà diuretiche ed energizzanti, aiuta contro lo stress e la depressione e vanta un buon contenuto di acido salicinico che produce ottimi benefici alla pelle.

Ingredienti per 4 persone

400g di alici
150g di miglio
300g di finferli
1 spicchio d’aglio
100g di pangrattato senza glutine
prezzemolo
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

Procedimento

– Bollire il miglio in acqua leggermente salata per 12 minuti, scolare e far raffreddare

– Pulire le alici, sventratele per togliere la lisca interna, tagliate la coda e la testa e sciacquare

– Accendere il forno a 190/200°C

– Pulire con delicatezza i finferli, tagliarli a fettine e farli saltare in padella con aglio vestito e schiacciato e olio, cuocerli a fiamma media per qualche minuto fino a che saranno teneri, salare, pepare e toglierli dalla pentola

– Far saltare il miglio nella stessa pentola per insaporirlo

– Prendere una pirofila, ungetela pennellandola con dell’olio e fare uno strato con il miglio, aggiungere i finferli trifolati, poi ancora aglio e le alici

– Come ultimo strato tagliate il prezzemolo ed aggiungetelo al pan grattato gf, poi aggiungete un velo d’olio (l’ideale sarebbe un dosatore spray)

– Infornare per 20″ circa

– Potete gustarlo ancora tiepido, ma SE riuscite ad aspettare qualche ora sarà ancora più buono..

No Comments

Post A Comment

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: